Inizio selezione lingua



Logo delle autorità federali della Confederazione svizzera

Tribunale penale federale



Fine navigatore

Data, Luogo Informazioni dibattimento
28.02.2018, 09:15 (Continuazione dibattimento)

01.03.2018 (Continuazione dibattimento)

02.03.2018 (Data di riserva)

05.03.2018 (Continuazione dibattimento)

06.03.2018 (Continuazione dibattimento)

07.03.2018 (Continuazione dibattimento)

08.03.2018 (Continuazione dibattimento)

09.03.2018 (Data di riserva)

12.03.2018 (Data di riserva)

13.03.2018 (Data di riserva)

14.03.2018 (Data di riserva)

15.03.2018 (Data di riserva)

16.03.2018 (Data di riserva)


Luogo: I Aula penale
Caso: SK.2016.30

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatori privati contro A., B., C., D., E., F., G., H., J., K., L. e M. per titolo di partecipazione, rispettivamente di sostegno a un’organizzazione criminale (art. 260ter n. 1 CP), contro A., B., C., D., E., F., I., K., L. e M. per truffa (art. 146 cpv. 1 e 2 CP), contro A., B., C., D., E., F., I., J. e K. per titolo di falsità in documenti (art. 251 CP), contro B., C., D., E., J., L. e M. per riciclaggio di denaro (art. 305bis CP) e contro B. e D. per estorsione (art. 156 CP).

Osservazioni
A., B., C., D., E., F., G., H., J., K., L. e M. sono accusati di avere partecipato a un’organizzazione criminale, rispettivamente di averla sostenuta, fra il 1999 e il maggio del 2009. Per quel che concerne il reato di truffa, agli imputati interessati viene rimproverato di essersi serviti di terzi agenti quali prestanome allo scopo di concludere dei crediti fraudolenti, basati su false informazioni finanziarie, in particolare su falsi formulari A e su falsi fogli paga, a danno di uno degli accusatori privati. In questo contesto, alcuni imputati sono accusati di essersi resi colpevoli di falsità in documenti, di riciclaggio di denaro, di truffa e di estorsione.



Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Francese
05.03.2018, 09:00 (Inizio dibattimento)

06.03.2018 (Data fine dibattimento)


Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2017.71

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per riciclaggio di denaro aggravato (art. 305bis n. 1 e n. 2 CP) e falsità in documenti (art. 251 n. 1 CP).

Osservazioni
A. è accusata di avere, in Svizzera, tra il 3 febbraio 2003 e il 9 agosto 2013, agendo in parte in correità con altre persone, intenzionalmente compiuto atti di riciclaggio di valori patrimoniali depositati su un conto cifrato di cui ella figurava fittiziamente quale titolare e beneficiario economico, sapendo o dovendo presumere che tali denari provenivano da un crimine.
Ad A. viene inoltre rimproverato di avere attestato, contrariamente alla verità, di essere l’avente diritto economico dei fondi depositati su due conti cifrati.

Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Italiano
07.03.2018, 10:00 (Inizio dibattimento)


Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2017.62

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per falsità in documenti (art. 251 CP).

Osservazioni
A. è accusato di avere, nell’agosto 2013, inoltrato all’ufficio delle esecuzioni diversi documenti suppositizi, per dare l’impressione di essere solvente e disposto a pagare, in modo tale che l’ufficiale d’esecuzione rinviasse per un lungo periodo degli atti esecutivi nei confronti dell’imputato e di un terzo.

Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Tedesco
13.03.2018, 09:00 (Inizio dibattimento)

14.03.2018 (Data di riserva)

15.03.2018 (Data di riserva)


Luogo: II Aula penale
Caso: SK.2017.56

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. e B. per titolo di infrazione aggravata alla legge federale sugli stupefacenti (art. 19 cpv. 1 e 2 LStup).

Osservazioni
A. è accusato di avere, in correità con B., nell'agosto e nel novembre 2008, trasportato ed esportato dalla Svizzera all'Italia complessivamente 16 chilogrammi di cocaina. B. è accusato di avere, in correità con A., nell'agosto e nel novembre 2008, acquistato, fatto trasportare ed esportare dalla Svizzera all'Italia complessivamente 16 chilogrammi di cocaina; B. è inoltre accusato di avere, in correità con A., tra il maggio ed il giugno del 2007, acquistato, fatto trasportare ed esportare dalla Svizzera all'Italia 4 chilogrammi di cocaina, come pure di avere, nel gennaio 2009, tentato di acquistare 5 chilogrammi di cocaina.

Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Italiano
20.03.2018, 08:30 (Inizio dibattimento)

21.03.2018 (Continuazione dibattimento)

21.03.2018 (Presumibile data lettura sentenza)


Luogo: I Aula penale
Caso: SK.2017.53

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione contro A. per titolo di perturbamento della circolazione pubblica per negligenza (art. 237 cfr. 2 CP) e di messa in pericolo per negligenza tramite la navigazione aerea (art. 90 cpv. 2 LNA).

Osservazioni
A. è accusato di avere agito con negligenza, il 24 novembre 2012, come comandante di un aeromobile che trasportava 124 passeggeri, al momento dell’atterraggio presso l’aeroporto internazionale di Ginevra.

Collegio giudicante: Corte penale, Giudice unico

Lingua: Francese
03.04.2018, 09:00 (Inizio dibattimento)

04.04.2018 (Data di riserva)


Luogo: I Aula penale
Caso: SK.2017.52

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione e accusatore privato contro A. per ripetuto spionaggio economico (art. 273 cpv. 2 CP), ripetuta violazione del segreto di fabbrica o commerciale (art. 162 cpv. 1 CP) e infrazione alla Legge federale contro la concorrenza sleale (art. 4a cpv. 1 lett. b LCSI in combinato disposto con l’art. 23 cpv. 1 vLCSI).

Osservazioni
A. è accusato di avere, fra l’ottobre del 2011 e il 20 aprile 2013, raccolto dati confidenziali concernenti la società e i clienti del suo datore di lavoro dell’epoca, e di averli inviati tramite posta elettronica in Germania al suo partner commerciale. Quale contropartita egli avrebbe richiesto e ottenuto, senza fornire alcuna garanzia, un prestito senza interessi e a durata indeterminata.

Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Tedesco
05.06.2018, 10:15 (Inizio dibattimento)

06.06.2018 (Continuazione dibattimento)

07.06.2018 (Continuazione dibattimento)

08.06.2018 (Data di riserva)


Luogo: I Aula penale
Caso: SK.2017.47

Natura dei reati
Causa Ministero pubblico della Confederazione e FFS SA (accusatrice privata) contro A., B., C. e D. per (ripetuta per tutti i reati) infedeltà nella gestione pubblica (art. 314 CP), complicità in tale infrazione (art. 314 in combinato disposto con art. 25 CP), corruzione passiva (art. 322quater CP), corruzione attiva (art. 322ter CP), accetazione di vantaggi (art. 322sexies CP), concessione di vantaggi (art. 322quinquies CP), truffa (art. 146 cpv. 1 CP), truffa per mestiere (art. 146 cpv. 1 e 2 CP), falsità in documenti (art. 251 CP), riciclaggio di denaro (art. 305bis CP).

Osservazioni
A. è accusato, nella sua veste di collaboratore di FFS SA (capoprogetto in ambito di apparecchi elettrici), di aver assegnato illecitamente, da aprile 2003 a marzo 2014, 604 appalti per un importo totale di ca fr. 4 milioni a E. SA. e F. Sagl e di aver procurato a sè e a tali società illeciti vantaggi finanziari. Nel contempo, egli avrebbe ricevuto dalle società in questione fr. 1,8 milioni. Gran parte dei lavori riportati nelle fatture non sarebbero stati eseguiti, ciò che avrebbe causato a FFS SA un danno di almeno fr. 1,2 milioni. A. è inoltre accusato di aver accettato da B. e C., dirigenti di G. SA, per l'attribuzione di appalti da parte di FFS SA a tale società, così come da D., per la sua attività, indebiti vantaggi per fr. 400'000.--; B., C. e D. sono accusati di aver concesso tali vantaggi

Collegio giudicante: Corte penale, Collegio a tre giudici

Lingua: Tedesco



© 2018 Tribunale penale federale Informazioni legali
/it/dibattimenti/date-dei-dibattimenti.html